Geox Breeda A Scarpe da Ginnastica Basse Donna Schwarz BLACKC9999 38 EU Sol 0LdETMeJ

SKU097258120
Geox Breeda A, Scarpe da Ginnastica Basse Donna, Schwarz (BLACKC9999), 38 EU
Geox Breeda A, Scarpe da Ginnastica Basse Donna, Schwarz (BLACKC9999), 38 EU
giovedì, luglio 05, 2018
Menu Button
Approfondimenti su prodotti e trattamenti fitoterapici, cosmetici e salute ambientale.

Cerca

Tendenzialmente rosso: la sensualità dipinta da Sergio Chiovaro in mostra a Villa Niscemi
Aclaramiento De 2018 Step n Style Sandali donna multicolore Multicoloured multicolore Multicoloured 40 Precio Más Bajo Precio Más Barato Para El Precio Barato Baratas De Italia HtN2LJi

Ritorna, da sabato 23 gennaio alla Galleria di Villa Niscemi in piazza dei Quartieri 2 a Palermo, la sensualità audace vista e impressa su pannelli da Sergio Chiovaro . “Tendenzialmente rosso” è il nome della mostra che segue, a distanza di un semestre, la prima personale dell’artista palermitano intitolata “Matite erotiche” ospitata alla Bohemian Gallery e che ha riscosso grandi consensi da parte del pubblico.

Niscemi Sergio Chiovaro “Tendenzialmente rosso” “Matite erotiche”

La mostra

Filo conduttore di entrambe le collezioni, la sensualità, il mondo dell’eros, l’espressività autentica libera da vincoli e tabù. La bellezza, soprattutto femminile, viene esaltata senza scadere nell’osceno e sdoganata da canoni di falso moralismo e cliché anacronistici che vogliono la donna timorosa della propria voluttuosità. Con “ Tendenzialmente Rosso “, Chiovaro , continua in tal modo il suo percorso provocatorio non più soltanto attraverso le matite ma anche con l’uso di tavolozza e pennelli. I panneli, dalle grandi dimensioni, che vanno ad aggiungersi ad alcune delle tavole di Matite erotiche, rappresentano delle “zoomate” su alcune zone anatomiche. Dettagli che rievocano la fierezza di essere donna, di mostrarsi senza veli, di scoprire il proprio corpo e di risvegliare desideri sopiti.

Tendenzialmente Rosso Chiovaro

La mostra – che sarà inaugurata alle 17,30 e che rimarrà allestita fino a giovedì 28 gennaio – sarà visitabile dal lunedì al sabato dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19,30. Domenica dalle 9,30 alle 12,30. L’ingresso è libero.

L’artista

Dopo aver curato la direzione tecnica per il restyling del carro del 391° festino di santa Rosalia e aver collaborato al nuovo film di Pif – attraverso sedici opere intende graffiare, solleticare il pubblico, invitarlo ad una reazione emotiva che inevitabilmente sarà diversa da spettatore a spettatore, in relazione ai “filtri” con cui osserveranno. “Il compito dell’arte, in tutte le sue declinazioni – spiega Chiovaro – è proprio quello di abbattere i muri che impediscono di vedere oltre. Superare limiti culturalmente indotti che non consentono di vivere in modo istintuale, viscerale il mondo più intimo”.
Sergio

Articoli Correlati

Lavinia Venia

amante della parole, distingue ciò che è bello e ciò che vale da quello che non serve

Condividi su
Articolo precedente Concerto anni Ottanta con gli 80roba al Dorian a Palermo, sabato 23 gennaio
Articolo successivo Oggi presentazione del Favoloso ricettario del Regno delle due Sicilie per ragazzi molto golosi a Palazzo De Seta a Palermo

Commenta

Latest Posts
need some info? get in touch Pianifica su cicli brevi. Un prodotto non è mai finito. Software is Hard. Tempo VS perimetro di progetto. Costruisci il tuo team.

Team di lavoro che seguono la metodologia Agile, una modalità di sviluppo software particolarmente adatta a reagire rapidamente ai cambiamenti interni ed esterni ad un’organizzazione, lavorano solitamente in Sprint: periodi di tempo prestabiliti per durata e costo (E.g., Sprint bisettimanale).

Lo scopo principale di uno Sprint di lavoro non dovrebbe essere sempre e solamente quello di scrivere il codice sorgente del software. High Heeled Sandali Semplici Tacchi Tacchi SandaliBlackEu34Cn35 Compras Para La Venta fu3h8bZ68
, Product Manager veterano ed esperto di pratiche Lean e User Experience, sostiene che i team che fanno la differenza sono quelli che sanno bilanciare sapientemente il bisogno di scrivere software con la necessità di imparare dalle funzionalità già rilasciate, validando continuamente le nuove ipotesi progettuali attraverso prototipi e interviste con i potenziali utilizzatori.

Per questo è buona pratica alternare Sprint di “Discovery” e Sprint di “Delivery”:

Ciò permette di costruire un prodotto aderente alle aspettative e ai bisogni degli utilizzatori finali, accorciando sensibilmente i tempi che separano lo sviluppo di un software dal test del mercato.

2. Un prodotto non è maifinito

Ci è capitato molte volte, nella nostra esperienza come Venta Más Bajo Precio En Línea Diseños A Granel Sneakers Colore Argento Cafã¨noir Originales En Línea Barata Descuento Para Barato wQsjTpbP
, di conoscere fondatori e manager convinti di poter realizzare il loro prodotto digitale attraverso un iter a compartimenti stagni: costruisci il prodotto, lo lanci quando è tutto pronto, aspetti che arrivino i clienti.

Dopo molti progetti siamo arrivati a considerare un prodotto digitale in modo completamente diverso: un’entità “viva” e in continua evoluzione.

Studiando questi servizi e queste aziende più a fondo è sorprendente osservare quanto queste semplici App siano invece entità ben più complesse: ci sono Comprar AdeeSu Adee Sandali Donna Bianco Bianco 35 EU SLC01267 Comprar Barato Encontrar Un Gran Rojo Eastbay Fin De Pre Precios Venta En Línea Barata Asequible w2HSktpCyE
per ognuna di queste aziende, al lavoro per migliorare le funzionalità di oggi e a creare quelle di domani .

Arrivare al go-live di un prodotto è il primo, grande passo. Ma non è il punto di arrivo. L’energia deve essere ripartita tra molti fronti: far crescere la startup rispetto alle sue metriche ritenute più importanti per il suo successo, occuparsi del reclutamento e della formazione dei nuovi membri del team, creare una cultura aziendale che possa attirare talenti e un’organizzazione del lavoro efficace, attivare il servizio di supporto ai clienti e molto altro.

3. Software isHard

Affidarsi ad un’azienda per sviluppare un prodotto digitale non è come chiedere un preventivo per acquistare un’auto. Ci è capitato in passato che un nostro cliente chiedesse un contratto “chiavi in mano”. Per costruire una tech company non si può fare nulla del genere: c’è da rimboccarsi le maniche e comprendere a fondo le opportunità e i limiti di un software basato su Internet.

Rapido, sì. Ma la perfezione è un’altracosa.

Le piattaforme tecnologiche come App o siti web sono per la maggior parte costruiti su diversi strati di software (spesso open source, cioè pubblicamente utilizzabile) e script, che si interfacciano e sfruttano componenti e servizi di terze parti gratuiti e a pagamento.

È per questo che oggi anche un piccolo team di sviluppo è in grado di creare un’App in soli due mesi. Ma è anche la ragione per cui non bisogna aspettarsi che quel prodotto sia perfetto.

Il software ha bug e difetti. È un fenomeno così naturale che aspettarsi un software senza bug sarebbe come dichiarare con perfetta sicurezza che una determinata area geografica sia completamente esente da rischio di terremoto o calamità naturale.

4. Tempo VS perimetro diprogetto

Un prodotto digitale si evolve giorno dopo giorno in base alle informazioni e le reazioni raccolte dai suoi utilizzatori: è quindi naturale pensare che la forma contrattuale che coinvolge un fornitore debba tenere conto di questa flessibilità.

Per questo motivo sono nati i contratti per lo sviluppo Agile di software, adatti al processo di costruzione di un prodotto in continuo cambiamento. Questi contratti prevedono solitamente un costo per ogni Sprint (periodi di tempo fissi, con costo identificato a monte); il cliente è coinvolto direttamente nella revisione del lavoro svolto in ogni Sprint e nella pianificazione dello Sprint successivo.

Ma se un contratto Agile è per definizione dinamico, come è possibile per un cliente sapere quanto spenderà e di quali funzionalità disporrà il suo prodotto?

Mike Cohn, esperto di metodologia Agile e fondatore della Scrum Alliance, offre il suo punto di vista per rispondere in maniera ottimale al quesito. Suggerisce di fissare per ogni progetto una tra le due principali variabili: il perimetro delle sue funzionalità, espresso in quantità di lavoro da parte del fornitore, e il budget a disposizione da parte del cliente.

Caso A: accordo con perimetro di progetto fisso, budget variabile

In questo caso, avere un determinato insieme di funzionalità è più importante che avere una variazione nel costo finale di progetto, limitato tra gli estremi di uno scenario ottimistico e uno pessimistico inizialmente previsti.

Seppure in poche occasioni, abbiamo avuto modo di adottare questo approccio nella nostra esperienza diretta come studio. È accaduto nel caso di progetti tecnologicamente complessi, nei quali il set minimo di funzionalità era difficilmente “comprimibile”.

Caso B: accordo con budget fisso, perimetro di progetto variabile

È l’ideale se si vuole avere la certezza di non sforare il budget di riferimento. In progetti Internet complessi, soggetti a frequenti necessità di adattamenti, bisogna però essere disposti ad una certa flessibilità sul perimetro di progetto.

Se un certo budget determina un certo numero di Sprint di lavoro, si potranno tracciare due scenari che riguardano il perimetro di progetto che sarà realizzato: l’insieme delle funzionalità minime garantite e un altro insieme di funzionalità che potrebbero eventualmente rientrare nel budget a disposizione (Cohn le chiama funzionalità “will-have” e “might-have”).

In Moze adottiamo questo approccio, spesso più vicino alla realtà di imprese costruite attorno ai budget fissi, quando è ragionevolmente facile identificare un set minimo di funzionalità fondamentali per iniziare a portare il prodotto sul mercato, dando importanza secondaria ad ulteriori sviluppi.

5. Costruisci il tuoTeam

Lavorare ad un prodotto tecnologico collaborando con una realtà specializzata ha i suoi vantaggi, tra cui poter contare dal giorno uno su un team rapido e con molta esperienza, invece di dover attendere cicli di reclutamento e formazione notoriamente lunghi quando si parla di professionisti nel settore tech.

Abbiamo avuto esperienza di ottime collaborazioni nella fase dello sviluppo di un nuovo prodotto o per aggiungere forza lavoro ad un team già esistente e saturo.

Tuttavia, proprio perché “un prodotto non è mai finito” e la corsa per migliorare il prodotto non prevede un “punto di arrivo”, non pensiamo che questa possa essere la soluzione definitiva.

Lelli Kelly L17I7860 Sneakers Bambino Blu 26 Liberación De Las Fechas De Venta En Línea Salida En Italia Precios Libres Del Envío k7inaA0vi
, esperto di organizzazione di team di prodotto digitale e tra i fondatori del Silicon Valley Product Group, descrive in un suo libro i ruoli chiave per un team che lavora su un prodotto software:

Product Manager : è la persona responsabile di associare i bisogni e i problemi degli utenti ad un prodotto che offra una soluzione appropriata.

User Experience Designer : è la persona responsabile di sviluppare una profonda comprensione degli utilizzatori attuali o potenziali del prodotto e di progettare funzionalità che offrono una soluzione appropriata ai loro problemi.

Product Marketer : è la persona responsabile di far sapere al mondo che il prodotto esiste e di far crescere l’acquisizione di nuovi utilizzatori attraverso i canali esistenti.

Engineering : è l’insieme delle persone responsabili della realizzazione tecnologica del prodotto.

Operations : è l’insieme delle persone responsabili di mantenere il prodotto attivo e funzionante (come ad esempio il Customer Support).

Avere il proprio team non è solamente una buona pratica, ma qualcosa di essenziale quando è necessario far crescere ed evolvere il prodotto o quando si approccia un Venture Capital.

Queste sono le cose che abbiamo imparato realizzando prodotti digitali assieme ai nostri clienti. Siamo curiosi di confrontarci con persone che hanno avuto esperienze simili.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7/3/2001
« Zapatillas Lacoste 731spi0002144T21 Un Aclaramiento Bajo Precio De Envío De Pago Uvlzw
Scarpe sportive verdi Adidas Populares Barato 6hG3gV
»

BERGOGLIO, PAPA NULLO: IL VERO RESTEREBBE RATZINGER?

Facebook Twitter Google+ Email

DOPO LA “SPARATA” DI ANTONIO SOCCI

L’EDITORIALE DEL VENERDI

di Arai Daniele

Qui ho già raccontato il caso del Rv. Paul Kramer, che amici mi hanno portato a visitare quando della sua visita in Portogallo un anno fa (vedi « VISITA AL RV. PAUL KRAMER, “FATIMITA” DEL GRUPPO GRUNER, CHE DICHIARA BERGOGLIO ERETICO E LA SEDE VACANTE , 27 dicembre 2013; « Barato Footprint Orthotic Kevin Hoefler Insole Dimensione US 13135 En Línea Más Reciente En Línea YHm1iXAtbP
. 13 dicembre 2013; IL VENTO GELIDO DELL’ “EVANGELII GAUDIUM” .Poiché in questo caso furono addotte giustamente delle ragioni dottrinali per giungere a tale conclusione, la mia visita era soltanto per far vedere a Kramer che le ragioni da lui trovate nella «Evangelii gaudium» risalivano al Vaticano 2º e dintorni, come pure il cosiddetto «Catechismo della Chiesa Cattolica». Perciò, sarebbe tutta la combriccola dei «papi conciliari» da incriminare insieme. Niente da fare! Bergoglio sarebbe davvero un eretico e papa nullo, ma Ratzinger rimarrebbe il vero papa!

Niente da fare! Bergoglio sarebbe davvero un eretico e papa nullo, ma Ratzinger rimarrebbe il vero papa!

Ora, vi è un libro di Antonio Socci , annunciato su Il Foglio di Giuliano Ferrara (24.09.2014) che ricalca questa «permanenza» di Benedetto 16º come papa, a causa di errori d’ordine legale, che renderebbero Bergoglio nullo:

Antonio Socci

Ebbene, oltre i vacui commenti giornalistici, oggi alluvionali, cosa deve veramente domandarsi un cattolico? Avrebbe Bergoglio un’altra fede in rapporto a Benedetto 16º? Sulla loro coscienza non è dato sapere, ma sulle loro manifestazioni scritte e orali, tutti possono vedere differenza di forma, ma non di contenuti ecumenistici, e certamente mai riguardo al Vaticano 2º a cui entrambi si rifanno. Lo stesso si dica in dosi diverse di Bergoglio in rapporto agli altri «papi conciliari».

Ora si veda questo video che riguarda Ratzinger: https://www.facebook.com/video.php?v=1479374995653653 , in esso egli confessa di non spiegarsi la sofferenza umana distribuita in modo tanto diverso tra i bambini, rispondendo a una bimba giapponese vittima dell’ultimo terremoto.

Paolo Cirica
http://universityequipe.com
Dalla Sicilia a Milano, nel trolley una laurea in Lettere e un tesserino di giornalista. Live concert-dipendente, appassionato di musica e di tutto ciò che ha a che fare con l’arte e la bellezza. A casa ho un bellissimo basso elettrico bianco, che prima o poi imparerò a suonare come si deve!